Risorse ProfessionaliRisorse Professionali

Per le Imprese e i Liberi Professionisti

formats

SRL Semplificata: Tassazione del Reddito per Società e Socio

Buongiorno, vorrei qualche chiarimento più dettagliato in merito alla tassazione di una Srl semplificata unipersonale. (quesito posto da Andrea L.).

La Società semplificata a responsabilità unipersonale (SSRLU) è pur sempre una società di capitali e, come tale, soggiace alla normativa fiscale IRES (imposta sul reddito delle società) ed IRAP (imposta regionale sulle attività produttive). Il socio soggiace, invece, alla tassazione IRE – meglio nota come IRPEF (imposta sul reddito delle persone fisiche) – ed IRAP.

Per il reddito imponibile prodotto, la società di capitali è soggetto passivo di: Ires 27,5%, Irap 4,82% (aliquota massima che varia a seconda della regione).

L’art. 3 del D.L. 01/2012 incentiva la costituzione di nuove SRL partecipate da under-35. Ma non prevede se tali soci debbano essere anche lavoratori nella medesima società. Infatti, la norma si limita a pretendere la sola qualifica di socio di capitale.

Per il socio fondatore che non svolge alcun lavoro all’interno dell’azienda (con veste societaria SSRL) percepisce solo i dividendi intesi quali redditi di capitale.


Trattandosi di partecipazione qualificata nella società (ossia, superiore al 20% del capitale sociale), il socio indica  – nel proprio modello di dichiarazione Unico-PF – i dividendi percepiti nella misura del 49,72% poiché è necessario neutralizzare la doppia imposizione fiscale che si avrebbe considerando anche le imposte (Ires ed Irap) corrisposte dalla società partecipata.

Dunque, la tassazione del dividendo (nella misura indicata) segue la progressività d’imposta Irpef. Attenzione: per essere tassati in capo al socio, i dividendi devono essere effettivamente distribuiti.

Inoltre, se il socio fondatore fosse anche lavoratore all’interno dell’azienda egli è trattato come un dipendente o un parasubordinato della medesima società. Pertanto, a fronte dell’attività lavorativa, riceve una busta-paga mensile in cui la società opera le ritenute previdenziali e assistenziali (36,15% totali per il livello dirigenziale di cui il 9,19% a carico del lavoratore mentre il 26,96% è a carico della società) nonché quelle fiscali Irpef.

In sostanza, in questo caso egli produce due redditi distinti: da partecipazione e da dipendente o parasubordinato.


1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (9) voti, media: 4,67

Articolo pubblicato in data: 28 febbraio 2012
Archiviato in: Domande e Risposte - -

Autore

Commercialista e Revisore contabile in Lecce, CTU e Curatore Fallimentare presso il Tribunale di Lecce, Consulente e Formatore in Strategia Programmazione e Controllo. Google +






Altri Articoli che Potrebbero Interessarti:

    SRL Semplificata Unipersonale: Tasse e Costi Fissi Annuali

    Nuova Deducibilità IRAP del Costo del Lavoro

    SRL Semplificata: Vale solo il Limite di Età

    SRL Semplificata: la Convenienza che non c’è

    SRL Semplificata: Ipotesi di Efficacia e Convenienza in 8 Punti

    SRL Semplificata: le Alternative più Convenienti

    Rimborso IRAP: pronti Modello e Software

Articoli precedente e Successivo

« « Finanziamenti Programma Cooperazione ICI | UE: Ripensare l’Istruzione e Investire nelle Abilità » »


 


Disclaimer - P. Iva: 03737150759