Risorse ProfessionaliRisorse Professionali

Per le Imprese e i Liberi Professionisti

formats

Lombardia: Fondo Perduto per la Formazione Imprenditoriale

Pubblicato sul BUR Lombardia del 23 Maggio 2012 l’avviso Dote impresa – Formazione imprenditore, con l’obiettivo di sostenere il riposizionamento competitivo delle imprese mediante interventi per il consolidamento e lo sviluppo delle competenze degli imprenditori con un sostegno a fondo perduto.

L’iniziativa riguarda tutti i settori produttivi ed è promossa in modo integrato con gli interventi previsti nell’ambito del Programma Ar.Co., sostenuto e approvato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Soggetti destinatari
Possono accedere alla dote impresa:

  • gli imprenditori (titolari o soci) di micro e piccole imprese (da 0 a 49 dipendenti) con sede operativa in Lombardia e costituite da almeno 6 mesi prima della data di approvazione del presente avviso, fatta eccezione per le neo imprese rilevate o costituite da lavoratori provenienti da situazioni di crisi aziendali;
  • nel solo in caso di impresa familiare di cui all’art. 230-bis del Codice Civile, possono accedere alla dote i collaboratori o coadiuvanti dell’imprenditore che prestano in modo continuativo la propria attività di lavoro nell’impresa (coniuge, parenti entro il terzo grado, affini entro il secondo);
  • sono anche ammessi i coadiuvanti delle imprese commerciali ed i soci lavoratori di attività commerciale e di imprese in forme societarie, individuate dagli imprenditori, compresi gli artigiani.

Caratteristiche della dote
La dote, una sola per impresa, è fruita attraverso lo strumento del voucher aziendale. Essa è assegnata all’impresa per la formazione dell’imprenditore ed, eventualmente, dei collaboratori o coadiuvanti delle imprese familiari e commerciali, valorizzando quindi l’imprenditore e il suo diritto ad accedere alle opportunità formative più adeguate alle proprie caratteristiche ed esigenze di business.

La dote impresa sostiene la fruizione di servizi formativi coerenti con l’accrescimento delle proprie competenze nell’ambito dell’attività d’impresa.

A tal fine l’imprenditore che sceglie i percorsi formativi, si assume la responsabilità di fruire del servizio secondo le disposizioni dell’Avviso.

La dote impresa è riconosciuta all’imprenditore fino al 70% della spesa sostenuta e, comunque, fino all’importo massimo assegnabile.


 


Disclaimer - P. Iva: 03737150759